Pane di casa

Farina di grano tenero tipo 2 “buratto” (Mulino Marino), acqua, sale marino integrale, lievito madre di grano tenero.

Un pane semplice, semintegrale, che profuma di casa.
Il primo pane che ho imparato a impastare racconta tutta la mia storia: gli errori e i continui esperimenti per correggerli, i primi agognati successi e i tanti assaggi condivisi con i miei cari mentre studiavo per ottenere la forma, il profumo, la mollica vellutata che ha oggi. Perché fosse il mio, ma anche il tuo pane di casa.
È il più amato a casa Storiedipane, perché perfetto in ogni momento della giornata: a colazione, con burro o yogurt e marmellata; ai pasti, quando non sai cosa mangiare e infili tutto sopra o tra due fette di pane tostato; per una merenda veloce ma genuina, con sopra una generosa cucchiaiata di crema di nocciole o un giro di olio buono e pomodorini. Quando ne hai bisogno, lui c’è.

Pane di casa

Farina di grano tenero tipo 2 “buratto” (Mulino Marino), acqua, sale marino integrale, lievito madre di grano tenero.

Un pane semplice, semintegrale, che profuma di casa.

Il primo pane che ho imparato a impastare racconta tutta la mia storia: gli errori e i continui esperimenti per correggerli, i primi agognati successi e i tanti assaggi condivisi con i miei cari mentre studiavo per ottenere la forma, il profumo, la mollica vellutata che ha oggi. Perché fosse il mio, ma anche il tuo pane di casa.

È il più amato a casa Storiedipane, perché perfetto in ogni momento della giornata: a colazione, con burro o yogurt e marmellata; ai pasti, quando non sai cosa mangiare e infili tutto sopra o tra due fette di pane tostato; per una merenda veloce ma genuina, con sopra una generosa cucchiaiata di crema di nocciole o un giro di olio buono e pomodorini. Quando ne hai bisogno, lui c’è.

Più Semini

Base Pane di casa + semi a tua scelta tra: sesamo bianco, sesamo nero, canapa, papavero, lino, girasole, zucca (anche mix).

Il pane di casa incontra tanti semini, accogliendoli tutti.

Più che un nome, un desiderio condiviso ad alta voce: quello di Rosa che, quando ho iniziato ad aggiungere i semi al mio solito pane, se ne è innamorata all’istante. E i primi semini, per quanto buonissimi, non bastavano: “più semini!” mi suggeriva a ogni assaggio, e più ne aggiungevo più il pane ai semi veniva buono.

Questo pane non poteva che chiamarsi così: lo dedico a lei e a te, che ami i semini.

Cacao e cioccolato

Base pane di casa + cacao crudo, zucchero di canna, cioccolato fondente

+ frutta secca e/o disidratata a tua scelta

Da me, golosa di cioccolato, a te, goloso di cioccolato.

Di questi bocconcini amo soprattutto il momento in cui aggiungo all’impasto il cacao amaro, che lascia sulle mie mani e nell’aria un profumo di cioccolata calda che non va più via: in quel momento mi sento un po’ Willy Wonka. Non posso invitarti nella mia fabbrica immaginaria di cioccolato, ma posso sfornare per te questi paninetti appena appena dolci, quel poco che basta per bilanciare il cacao amaro, e pieni di cioccolato.

La ricetta di oggi ha richiesto numerosi collaudi e assaggi, ma nessuno si è mai tirato indietro.

A richiesta per i più golosi, come me, possiamo aggiungere frutta secca (nocciole, noci, pistacchi, mandorle) e/o disidratata (fichi, fragole, mango, zenzero, albicocca).

Pane affumicato

Base pane di casa + tè nero affumicato Lapsang Souchong

+ semi misti e/o frutta secca a tua scelta

Un pane speciale per palati curiosi.

“Il tè nel pane?”. Giuro. Ma non pensare all’Earl Grey delle 17 con limone e frollini. Il Lapsang Souchong è un tè complesso e intrigante che ti conquista con spiccate note di legno, fumo, tabacco. Sa di affumicato come il guanciale nella carbonara, come la scamorza sulla pizza Fumè.

Immagina di cercare l’abbinamento perfetto giocando sui contrasti tra l’affumicato e il tostato di una crema di frutta secca, o l’aspro di una confettura di frutti rossi. O ancora, di spalmarci sopra del buon burro appena ammorbidito e fette di salmone affumicato, oppure hummus cremoso e melanzane leggermente abbrustolite…

Perché immaginarlo soltanto quando puoi annusarlo, toccarlo, gustarlo?

Vuoi prenotare il tuo pane?