Il 20 ottobre 2021 un quaderno sottile dalle pagine bianche ha lasciato le mie mani per viaggiare di casa in casa lungo l’Italia per raccogliere ricette scritte a mano, come una volta.
La prima l’ho scritta io, immaginando chi avrebbe sfogliato il quaderno dopo di me replicarla nella sua cucina, aggiungendo il proprio tocco, sabotandola persino un po’.

E così via, persona dopo persona, ingrediente dopo ingrediente, a quella prima ricetta ne sono seguite altre e oggi quel quaderno, sempre meno sottile, racconta sempre più storie.

Vorresti ospitarlo nella tua cucina?

Non farti intimidire dall’idea di ricetta: non occorre che sia perfetta, ma che ti faccia battere il cuore. Può essere il tuo piatto preferito, l’unico che sai preparare, il primo che hai imparato, quello in grado di risvegliare certe emozioni incastonate tra i 5 sensi, legate a un tempo o a un luogo preciso della tua vita. Può avere dosi precise, o anche no.

Dentro il quaderno troverai adesivi e decorazioni per arricchire il tuo racconto, se vuoi. Potrai aggiungere disegni, post-it, biglietti da visita: qualsiasi cosa ti aiuti a raccontare meglio quel pezzetto della tua cucina, di chi sei.

Una volta scritta la tua, potrai provare tutte quelle degli altri partecipanti.
E viaggiare attraverso i loro ricordi, condividendo emozioni attraverso il cibo.

Ti va di sfogliarlo con me?

Giorni

947

Km

7094

Persone

62

Città

40

Ricette

…ma il viaggio è ancora lungo

Dal blog: ricette e diario di viaggio

A parole vostre: il Ricettario Itinerante è…

Un’idea geniale. Ti fa sentire “il profumo di casa” di qualcun altro nella tua

Laura

È uno scrigno di meraviglia, ogni singola pagina porta con sé un pezzo importante di chi l’ha scritta… è molto più di un ricettario, è proprio un onore leggere quelle pagine, e un regalo poter raccogliere piccoli pezzi importanti delle mani tra cui il ricettario passa

Sery

Sembrano gli appunti scritti a mano sul vecchio ricettario della nonna… e sono un tenero conforto. Perché forse oggi più che mai ognuno di noi cerca la forza nelle proprie radici, nel proprio bagaglio di ricordi. Molta emozione girando le pagine ❤️

Rita

Donare una parte di me, della mia personalità e scoprire quella dell’altro

Raffy

Scambio di idee tra persone affini. Magia

Simona

Il custode di parte di noi, ricette ma anche e soprattutto racconti, ricordi, sensazioni!

Mary

È un po’ come il “filo rosso” della tradizione giapponese. Un legame invisibile che unisce – in questo caso – più anime affini e le porta ad incrociare i loro cammini attraverso pagine di diario che possono essere sfogliate e condivise da chiunque voglia immergervisi, anche solo spinte dalla curiosità di riproporre una ricetta scritta da mani sconosciute.

Giulia D.

Un posto dove […] immergere il cuore e i pensieri. Le ricette sono sempre sabotabili ed è facile ritrovarsi in ogni riga. No, non è soltanto un quaderno: sono galassie che si uniscono creando un universo che risuona comunque nel tuo, qualsiasi sia la tua alimentazione. Esiste qualcosa, quando ricordi, scrivi e doni, di inestimabile ricchezza.

Silvia S.

È sempre più difficile trovare i gesti semplici di un tempo come scrivere con carta e penna… Ma grazie a Fabrizia questo è possibile! Il suo ricettario itinerante non solo permette di scrivere “qualcosa” di personale e di “nostro” come può essere una ricetta ma ci permette anche di condividere attraverso un vero e proprio giro dell’Italia a tavola (e non solo!) con tante persone e famiglie con cui si costruiscono anche vere e proprie amicizie.

Franz e Roberto

Cosa spinge un manipolo di sconosciuti a scrivere ricette condite da racconti di vita e di viaggi su un ricettario e passarselo di mano in mano? Credo la curiosità, soprattutto. Ma anche la voglia di partecipare fisicamente ad un progetto. Trascrivere le nostre storie con la nostra grafia. E soprattutto c’è la FIDUCIA (che parola desueta!) di Fabrizia ad affidare un frammento di sé a mani sconosciute. È questo forse un modo per firmare l’armistizio fra virtuale e reale? Fra social e sociale? Io credo di sì. E con orgoglio tramanderò in una, spero leggibile, grafia un frammento della mia storia familiare. Viaggia #ricettarioitinerante! Sei la nostra capsula del tempo.

Rosita

Penso sia una delle iniziative/scoperte più belle mai viste finora. Che dire, ogni tua idea oltre a trasmettere l’amore per la cucina, unisce molte persone e porta condivisione. Davvero complimenti per usare mente, cuore e anima in ogni tua creazione, in modo unico, originale e speciale ❤

Federica M.

Per me attendere e poter tenere per mano il ricettario, é stata pura magia.
Ho sentito, calore, amore e condivisione sfogliandolo. In questo momento così difficile per l’umanità, sono questi piccoli gesti che scaldano e fanno bene al cuore. Grazie, Fabrizia❤️❤️

Monica

Scrivere del Ricettario itinerante non è semplice. Averlo tra le mani è qualcosa di indescrivibile. Sei da sola, ma non lo sei. Accanto a te ci sono tante anime belle che hanno lasciato la loro impronta prima di te. Hanno racchiuso e affidato ricordi ed emozioni in quelle pagine, donato qualcosa di speciale, un pezzetto della loro storia personale. Grata di aver partecipato a questo viaggio magico.

Ilenia

Per me il ricettario è stato un luogo di amore e di storie nelle quali rifugiarsi e accorrere. È un luogo di persone e di geografie di cui sono felice di aver fatto parte!

Cecilia

Non essendo tecnologica, ho trovato il ricettario adatto a me. Sfogliare le pagine mi ha rilassata, ho trovato difficoltà a richiuderlo e ancora di più lasciarlo andare. Un’esperienza fatta di emozioni forti e una voglia di ricominciare dalla cucina.

Samantha

Un’emozione unica ricevere il tuo ricettario itinerante, pensare da quanto tempo è in viaggio (beato lui!) e quanto ancora ne ha davanti per raggiungere le case di tutta Italia. Un’emozione sfogliare quelle pagine e sapere che avrei scritto la 100esima ricetta! Ho voluto trasmettere la tradizione della mia città con due piatti tipici… semplici ma ricchi di sapore! Ho custodito il ricettario come un ospite graditissimo che non avrei mai voluto lasciar andare via….ma lui deve continuare il suo viaggio… oggi è sulla strada verso Grosseto! Ciao Amico mio… a presto! 😘

Valentina C.